Campionato Italiano UISP di Corsa campestre 2018

Campionato Italiano UISP di Corsa campestre  2018
per le categorie Cadette/i– Allieve/i  – Assoluti/e

La Roma 6 Villa Gordiani ha partecipato con successo a questo campionato organizzato dall’Atletica Umbertide nella cittadina omonima in provincia di Perugia. Il percorso, che prevedeva una diversa composizione, a causa di piogge insistenti per tutta la settimana, ha dovuto subire una sostanziale variazione:  invece di svilupparsi anche sulla collinetta che vedete sulla destra della mappa, si è svolto interamente nel parco Ranieri con strette serpentine, tornanti e curve a gomito che ne hanno inficiato la velocità di percorrenza ma non la voglia di correre e di farlo bene, dei nostri atleti che, nelle gare UISP hanno potuto competere orgogliosamente con la maglia della società di origine: la famosa Polisportiva Popolare Roma6 Villa Gordiani.

In modo particolare i nostri cadetti ci hanno offerto una replica  di efficienza e di forma che avevano già dimostrato le scorse settimane nei  campionati federali,  a diversi livelli. In mancanza di Gianluca Nanni, che non ha corso perché convalescente da un piccolo intervento chirurgico, i quattro moschettieri, diventati tre alla bisogna, hanno fatto il loro dovere (e piacere) piazzandosi, negli oltre 2300 metri, al primo posto con Valerio Spalletta (Campione Italiano UISP-2018), al quarto con il 2004 Alessio Fabri e al quinto con Riccardo Stalpicetti. Naturalmente anche la classifica di squadra  dei cadetti va a nostro favore e complementarmente l’ottavo posto di Francesco Stalpicetti nei ragazzi e il decimo di Francesco Calderone negli allievi ci portano sul terzo gradino nel podio maschile. Niente male visto che escluso la categoria cadetti ci sono stati solo interventi isolati.  Anche la categoria cadette, orfana di quella ragazze  ha ottenuto buoni piazzamenti: il nono posto di Manar El Hindawy, il 16°  di Alice Campisano e il 19° di Sara Tiracorrendo,  inseme alle  allieve con l’ottimo 5° piazzamento  di Zeneb Adnane ci ha fatto fare bella figura.

Nel settore assoluto non avevamo atleti maschi, ma, in compenso abbiamo vinto il Titolo Italiano, Promesse Senior e Assoluto con Angelica Apuzzo che ci ha deliziato di una gara attenta e coraggiosa precedendo senza discussioni valenti avversarie.

Le altre donne hanno difeso il ruolo di atlete con grinta e voglia di lottare nelle difficoltà del suddetto percorso  che non lasciava tregua: Roberta Marrella  ottava nella sua categoria M40 e Francesca Matullo quattordicesima nella stessa categoria e Agnese Andreani ventitreesima nella M45.

Da menzionare anche il giovanissimo Diego Fabri che ha corso, come sempre, con carattere e, anche se in gara non competitiva ha dato il suo arrivando fra i primi.

La giornata, bagnata dall’inizio alla fine, ha avuto, però, un meraviglioso epilogo eno-gastronomico. Tutto il gruppo di trenta persone, 14 atleti e altrettanti genitori  sono stati ospitati in un originale piccolo castello nella frazione di Colle del Marchese dalla famiglia Andreani-Stalpicetti per festeggiare i risultati, stare insieme e nutrirsi di ottimi cibi. Ogni famiglia ha portato qualcosa e tutto è stato abbondantemente gradito dandoci sempre allegramente appuntamento alla prossima gara.

facebook