Addio 2016 e buon 2017

IMG_2002Con la gara “Addio al 2016”, che si è tenuta il 28 dicembre presso lo stadio della Farnesina, si è chiusa la stagione agonistica 2016. In attesa della stesura del nostro Almanacco, con tutti i risultati, vi auguriamo un felice anno 2017 pieno di soddisfazioni atletiche e di vita con queste poche note relative al 2016.

  • 65 iscritti Atletica Villa Gordiani  – G. Castello (esordienti maschi e femmine, ragazzi e cadetti)
  • 72 iscritte ACSI Italia Atletica (ragazze e cadette)Per un totale di 137 iscrittiSu 137 hanno gareggiato circa 110 con buoni risultati e taluni con prestazioni eccellenti.

Facciamo presente che i nostri allenatori, una decina circa, esperti nel settore giovanile, non usano mai degli allenamenti finalizzati e specifici, ma quelli adatti ai ragazzi più generali e con soltanto accenni alle specialità: noi vogliamo che i nostri atleti raggiungano i loro migliori risultati da grandi, passando alle società che si giocano i titoli nazionali. È una nostra cultura della quale andiamo fieri. I ragazzi si divertono, lavorano bene e hanno delle prospettive davanti, non soltanto per il nostro sport ma anche eventualmente per altri. Da noi spesso vengono assolutamente impreparati proprio perché hanno già praticato la specificità di uno sport ma non il condizionamento generale. Coloro che passano poi ad un’altra disciplina, rari, vi arrivano preparati  e riceviamo i complimenti da tutti. I nostri ragazzi partecipano anche ai due raduni nazionali ad Abbadia San Salvatore, per un allenamento collettivo residenziale: l’Assital organizza quello di luglio per giovanissimi e l’UISP quello di fine agosto per le categorie giovanili e assolute. Anche questi raduni fanno si che i ragazzi godano dei gruppi di amicizia, crescano in società e si abituino a lavorare insieme agli altri e a rispettare la disciplina, viatici insostituibili per la crescita di un individuo.

Tra gli atleti che si sono distinti: Ussia Spinaci Simone, che ha realizzato il record societario nel Vortex, superando i 45 metri. Tra i ragazzi Gianluca Nanni, poliedrico atleta (velocità, mezzofondo, ostacoli e salti), sembra essere molto propenso al salto in alto superando 1,47 record societario di categoria realizzato nel  1988 da Ivan Stortini .

Record societario anche per Valerio Spalletta negli 800 metri e nella 3×800 ad Abbadia San Salvatore con i compagni Gianluca Nanni e Alessio Fabri. Nell’ultima gara è arrivato un risultato d’eccezione: 2’59”71 nei 1000m, ricordiamo che i ragazzi corrono con le scarpe normali e non chiodate, battendo il primato di Adamoli e Colin Moore, atleti di alto livello qualitativo.

Buoni risultati, senza record però, di Marcello Vicenzi Filardi, in modo particolare nella velocità.

Tra le giovani atlete ottimi risultati per Senthia Crea che, nonostante l’infortunio al piede che perdura da due anni, riesce a lanciare bene e con grandi prospettive: record societari di lancio del peso con 11,08 tolto a Serena Casini, 32,36 di giavellotto da 400gr, 18,99 nel disco da 750gr e un buon 44,06 di vortex: pensiamo che quando sarà guarita dal problema al collo del piede possa diventare una grande epthatleta.

Tra le cadette segnaliamo le ottime prestazioni di Alice Truzzi che ha realizzato ben 3 record societari: 300 m con 41”61; 500m con 1’19”15; 600m con 1’37”92. Si è distinta tra gli altri Carolina Appiotti negli ostacoli e le altre ragazze componenti la staffetta 4×100: Francesca La Greca e Carolina Parente.

 

PRIMATI SOCIETARI 2016

facebook