Un fine settimana ricco di appuntamenti

FIUMICINO, 2 GIUGNO 2022

Gareggiano sia i Ragazzi che i Cadetti. Due per i primi i risultati positivi il bel personale di Silvia Pierini sui 60 con 9”03. Andrea Hysenbegasi senza strafare, cioè senza personali, guadagna il podio del biathlon con due gare dignitose, fa un caldo boia e i ragazzi stanno sotto il sole per tre ore consecutive, quando corrono i 600 sono esausti e non marcano personali. Al contrario la cadetta Norma Grezio De Filippis comincia a piazzare delle prestazioni di assoluto valore proprio in questa gara di Fiumicino. Con un vento ballerino, più contrario o laterale, che a favore, vince la gara degli 80 metri con 10”58 e per la prima volta prova il salto in lungo: con semplicità, lasciando molti margini da scoprire, realizza 4,92 che comincia ad essere una misura di valore.

 

TROFEO BRAVIN (Gara Nazionale), 4 GIUGNO 2022

Con questa gara Norma consolida la sua condizione in netta progressione di valori. Riesce con il risultato che aveva ottenuto a Fiumicino sugli 80 a guadagnarsi il posto nella serie delle più forti. Lei ha il quinto tempo di accredito, ma arriva seconda con un miglioramento rispetto a Fiumicino di ben 23 centesimi: 10”35 vento -0.6. Ormai è a livelli nazionali la batte solo un’atleta sarda, che è una delle migliori in Italia, che termina con 10”16. Poi dopo un’ora Norma  è chiamata a correre i 300 m nella seconda serie.  Vince ampiamente la gara migliorandosi di 77 centesimi: 43”57. Nella gara degli 80 si migliora, anche di parecchio, Elettra D’Ercole  di 65 centesimi, marcando 11”53. Sul podio come Norma in entrambe le gare, Diego Fabri che arriva secondo nell’alto con 1,62. Diego si migliora anche sugli 80 di 20 centesimi portandosi 10”07. Podio anche per Valerio Cirulli nel getto del peso con 11,76 e quarto posto.

 

TIVOLI, 5 GIUGNO 2022

Alla finale di società della categoria Ragazzi abbiamo visto come spesso accade,  prestazioni e contro-prestazioni da parte dei nostri. Cominciamo subito dal peggio che è stata una contro-prestazione della staffetta per un cambio non avvenuto fra Colucci e Hysenbegasi: toccherà, per la prossima volta, modificare l’ordine dei cambi. Per le gare individuali ottime le prestazioni di Davide Colucci  che piazza due personali nei 600 e nel Vortex nel quale vince la gara con l’ottima misura di 56,61. Personale, anche perché non lo aveva mai fatto, nel salto in alto Ivan Muraro con 1,37. Buon miglioramento personale per Siro Pallini che scende ampiamente sotto i 2 minuti con 1’53” sui 600. Tutti gli altri hanno fatto il loro dovere ma senza squilli di tromba.

 

 

facebook